Scarpe da arrampicata: migliori prodotti di Gennaio 2021, prezzi, recensioni

Le scarpe da arrampicata sono uno degli acquisti più importanti da effettuare per avvicinarsi a questo sport. E’ dunque indispensabile scegliere una calzatura che offra le migliori prestazioni tecniche, unitamente al massimo comfort per la nostra morfologia plantare. Vediamo, dunque, quali sono le caratteristiche principali dei modelli presenti sul mercato e i migliori prodotti tra cui selezionare quello più adatto alle proprie esigenze.

Caratteristiche principali

La caratteristica distintiva delle scarpe specialistiche per arrampicata é quella di avere una struttura più o meno avvolgente ed una suola più o meno curva, a seconda della scalata che si deve intraprendere. Com’è facilmente intuibile, questi due elementi sono disposti al fine di agevolare la presa plantare su ogni possibile conformazione della parete. Al contrario di altri generi di calzature, sportive e non, le scarpette da arrampicata devono quindi risultare perfettamente aderenti, come se fossero una seconda pelle.

Ciò è necessario affinché, la pressione esercitata sul piede, sia distribuita nel modo più uniforme possibile e consenta di percepire la giusta aderenza alla superficie durante la salita. Questa premessa di carattere generale è molto utile a comprendere come, nessun’altra calzatura sportiva, dovrebbe mai essere adoperata per questo tipo di attività.

Materiali e taglie

I materiali adottati per la costruzione delle scarpette da arrampicata sono selezionati con cura, proprio al fine di risultare funzionali agli scopi descritti. Il migliore elemento in tal senso è costituito dalla pelle. Questa lavorazione permette una grande adattabilità della tomaia alla linea che si vuole conferire alla calzatura e, dopo i primi utilizzi, ha la tendenza a cedere alle sollecitazioni dei piedi di chi la indossa, acquisendo la giusta morbidezza. Questa diventa indispensabile a garantire al climber un comfort ottimale.

Inoltre, la pelle rimane comunque un materiale dotato di una certa resistenza: fattore indispensabile per un prodotto che dovrà necessariamente essere in grado di far fronte a prove ed ostacoli di varia natura.

Altri materiali ampiamente utilizzati per la loro resistenza, nella fabbricazione delle scarpe da arrampicata, sono i polimeri sintetici. Questi offrono al piede una buona stabilità, ma risultano meno performanti ad un livello di comfort perché non cedono facilmente, neppure dopo un uso continuativo e prolungato. Ne consegue che bisognerà scegliere una taglia più comoda per il proprio piede: dipende sempre, com’è ovvio, dallo specifico modello ma, in genere, va bene quella adoperata per le altre calzature già in possesso.

Al contrario, la pelle il più delle volte necessita di qualche taglia inferiore a quella calzata d’abitudine. Può trattarsi di un solo numero come di due o tre in meno: anche questo dipende sostanzialmente dal modello che si seleziona. Questo accorgimento che ai neofiti potrà sembrare un po’ sui generis è, in realtà, un modo molto efficace per permettere alla calzatura di mantenere nel tempo una buona aderenza al piede. Nonostante il cedimento strutturale proprio di tale materiale durante le prime fasi d’impiego.

I modelli all round

Le scarpe da arrampicata definite all round sono quelle più versatili e polivalenti. La loro peculiarità è possedere un’imbottitura interna, che protegge il piede dalle sollecitazioni esterne, ed una suola più consistente e tale da garantire all’utente una maggiore protezione. Alcuni piccoli ma importanti accorgimenti strutturali consentono, tuttavia, di fornire una presa soddisfacente su molte tipologie di superficie.

Chi inizia ad arrampicare deve quindi preferibilmente riferirsi a questo tipo di collezioni, per le quali si può scegliere tranquillamente la taglia a cui si è abituati nel quotidiano.

Le ballerine

Le calzature da arrampicata più tecniche vengono dette, non a caso, ballerine. Con questa denominazione si vuole, infatti, sottolineare l’estrema morbidezza della loro struttura, che è pensata per essere calzata, appunto, come una scarpetta per danzare. Questi modelli sono, di conseguenza, molto più leggeri e sottili, sia nella tomaia che nella suola. Una costruzione che punta così ad avvolgere completamente il piede e tenerlo fermo e saldo all’interno della scarpa, quasi come se fosse un tutt’uno con essa.

In tal modo si percepisce la massima sensibilità durante l’appoggio e si ha la possibilità di sfruttarla a proprio vantaggio, avendo un buon grip anche su appoggi minimi e non facilmente accessibili con una scarpa più robusta. Com’è facilmente deducibile, però, queste caratteristiche si sposano al meglio solo con un piede già allenato ed esperto a gestire lo sforzo che ne consegue.

I migliori prodotti

Consigliamo di scegliere le proprie scarpe da arrampicata tra le proposte dei marchi specializzati quali La Sportiva, Merrel, Garra, Saguaro, Whitin. Il vasto assortimento di queste collezioni consente d’individuare facilmente il miglior modello per le proprie necessità, grazie ad una lavorazione sempre sapiente e ispirata ai più alti standard qualitativi.

 I prezzi variano in base alle specifiche caratteristiche tecniche e alla conformazione dei materiali. Sono inoltre soggetti per natura ad oscillazioni di varia entità: motivo per cui raccomandiamo di riferirsi sempre alle informazioni riportate sui siti ufficiali delle case produttrici.

Laureata in Marketing e Comunicazione, ho avuto diverse esperienze professionali in campo pubblicitario. Amo leggere e scrivere da sempre interessandomi di vari ambiti; in particolare moda, benessere, design e tecnologia. Scrivo anche poesie, alcune delle quali pubblicate in volumi antologici.

Back to top
menu
tuttoperarrampicata.it